Cerca nel blog

sabato 21 giugno 2008

Kafka sulla spiaggia.


Sto leggendo questo libro di Haruki Murakami: ecco due passaggi che mi sono davvero piaciuti:

"
In ogni storia a un certo punto arriva una grande svolta. Uno sviluppo imprevisto. La felicità è sempre uguale, ma l'infelicità può avere infinite variazioni, come ha detto anche Tolstoj. La felicità è una fiaba, l'infelicità un romanzo."

"...nella vita c'è un punto in cui non si può tornare indietro. E poi c'è un punto, ma i casi sono molto più rari, in cui non è più possibile andare avanti. Quando questo accade, che sia un bene o un male, l'unica cosa che possiamo fare è accettarlo in silenzio. E' così che viviamo."

1 commento:

acidburn ha detto...

Mi piace il nuovo look del blog!
Stavo per comprarmi questo libro l'altro pomeriggio in libreria, ma poi ho pensato che di murakami non ne ho letti tanti altri...quale mi consigli prima di questo??(a parte tokio blues) :)
ciauu