Cerca nel blog

mercoledì 28 maggio 2008

Pensieri disordinati.

Devo rivedere alcune cose.
Per esempio: la gestione della mia rabbia/disagio, la ribellione e il cinismo.
Adesso che ho una visione più chiara del mondo e della vita, ci devo riflettere su.
Va bene accettarla dove necessario e inevitabile, ma sul resto, dove posso cambiare le cose, che fare?
Finora è stato un lamento, una critica e polemica unica.
Mariko ieri mi ha fatto pensare…la mia incazzatura a cosa serve?
Che risultati mi dà?
Non riesco a credere che io mi stia dando una calmata, non starò mettendo la testa a posto???
Un cambiamento sta certamente avvenendo, ne sono sicuro, dove mi porterà?
Forse essere uomini significa conoscersi a fondo e saper convivere con se stessi, essere consapevoli e agire di conseguenza, con un bagaglio di esperienze e sentimenti più grande possibile.
La sola ragione, nella quale credo ancora adesso, non basta: questa scoperta mi ha spiazzato!
Dopotutto adoro tutto quello che è fantasia, sono molto emotivo, romantico, sentimentale; come ho fatto a non pensarci prima?
L’amore mi mancava da tempo, forse ora che si è riaffacciato nella mia vita, devo imparare a viverlo.
Vivere! Ecco la parola chiave! Cos’è vivere?
Io solo decido il ritmo, la cadenza del mio tempo?
I momenti di grande incazzatura come li ricordo? Se li ricordo!
Mentre quelli di serenità?
Forse devo sorridere di più, proprio io che mi ripeto sempre che in questa vita non c’è un cazzo da ridere…