Cerca nel blog

domenica 16 giugno 2013

√1521+1

Questa mattina per festeggiare degnamente il raggiungimento della mia seconda maggiore età, mi sono regalato una meravigliosa scottatura al dito.
La foto non renderebbe, quindi non la metto.
Non si può credere che una fiacca di qualche millimetro bruci così tanto … va beh !
Com'è accaduto ? Semplice: mia moglie non riusciva ad accendere un fornello, al che io intrepido, ho provato a smuoverlo col mio indice …
Spesso mi sono scottato la mano, sul dorso di solito, causa un'eccessiva confidenza con forno e caminetto, ma mai il polpastrello del dito: fa malissimo !
Mia moglie, dopo avermi imposto pomata e ghiaccio, rideva tantissimo, stupita quanto me dalla facilità con cui mi faccio male, praticamente sempre.
Sotto la doccia ho poi pensato a quante prime volte ho vissuto fino ad oggi.
Negli ultimi anni c'è stata la prima volta in cui mi sono sposato.
Ho potuto dire a tutti: “Le presento mia moglie”.
La prima volta in cui ho viaggiato per 22 ore, in vacanza alle Hawaii.
La prima volta da solo, quando ho perso mio padre e la mia famiglia.
La prima volta da solo ad affrontare mille difficoltà.
La prima volta sereno dopo tanti anni, grazie ai miei amici e Mariko.
La prima volta in cui mi sono trovato a gestire una piccola azienda e dei collaboratori.
La prima volta a prendere frequentemente decisioni importanti.
La prima volta nel Kyushu a vedere il mare in Giappone.
La prima volta ad avere tanti amici stranieri.
La prima volta (causa un farmaco al blu di metilene) a fare la pipì blu.
Si dice che i nobili abbiano il sangue blu.
Beh, dopo il sangue ed i metalli nobili io ho inaugurato l'urina nobile ;-)
Insomma ho notato che ogni giorno, in ogni momento può accadere qualcosa di nuovo.
Ci può sempre essere una sorpresa dietro l'angolo ed io non voglio essere così pigro o distratto da perdermela.
Buona “prima volta” a tutti e buon compleanno a me.


Nessun commento: