Cerca nel blog

domenica 15 maggio 2011

Domenica mattina onirica.

Questa notte ho sognato dell'amore di due donne, giapponesi, una sui 40 anni e l'altra più giovane, 25 o 26 anni.
Nel sogno si conoscono in un tempio shintoista o buddista, non ricordo bene.
Le vedo amarsi in un'immagine sfocata dalla luce filtrata dai fusuma ( le porte scorrevoli decorate tipiche della casa tradizionale giapponese ).
Sono nude con gli occhi chiusi, coccolate dalla pace dei loro sensi, abbandonate l'una all'altra in un quadro dai contorni e colori delicatissimi.
Quella che mi fa uscire dal sogno è l'immagine di un loro album di fotografie, di una vacanza al mare, forse ad Okinawa.
Sono le tipiche foto delle vacanze, con facce buffe, autoscatti, inquadrature subacquee, sorrisi, abbracci e strambe foto dei piedi con lo smalto vivace.
Sono insieme, a consolidare il loro legame e pronte a partire per la vita insieme.
Mi sono svegliato commosso e tranquillizzato da questa immagine.
Così mi sono messo a scrivere.
Ho alzato tutte le tapparelle di casa, aperto qualche finestra per cambiare l'aria stantia della notte e, accompagnato dai miei pensieri ho svuotato la lavastoviglie.
L'ho fatto lentamente, come tutti i gesti di questa domenica mattina.
Adoro muovermi con calma ed assaporare tutto quello che mi accade intorno.
Tutta la casa si stiracchia scricchiolando, per affrontare il giorno che inizia.
Con lentezza percepisco i suoni della strada, il treno, l'aria che entra e fa sbattere le porte.
Aspetto che il latte sul fornello sia caldo, faccio il caffè e apparecchio la tavola per fare colazione.
La mattina entra nelle narici col profumo della brioche integrale con la crema al cioccolato fondente, del caffè e latte e delle fragoline che ho appena lavato.

Osservo tutto quello che mi circonda, lo sento in modo genuino, nuovo … come se le immagini che entrano dagli occhi passassero velocemente dal cervello lì vicino e, lungo la strada verso il cuore si trasformassero nella loro vera essenza, più intima, nota solo a me.
Il forte vento che inizia ora a soffiare, porterà via le nuvole che ieri hanno bagnato il mio sabato pomeriggio.
Oggi il cielo sarà azzurro con tanti riccioli di nuvole e un bel sole, ne sono certo.