Cerca nel blog

martedì 21 settembre 2010

Ciao Sbirulino ...


Sbirülin della Mondaini !
Così mi chiamava il nonno quando veniva a trovarmi a casa.
Mia mamma mi ricordo portava un caschetto biondo e occhialoni da sole alla Mondaini, anche se io avrei preferito vederla truccata da Sbirulino, va beh!
Con Raimondo Vianello e Sandra Mondaini se ne va per me un'epoca irripetibile di televisione, varietà e cinema.
Insieme a loro ricordo i volti di tanti personaggi dello spettacolo che riempivano le mie serate in famiglia davanti alla TV: Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Walter Chiari, Alberto Sordi, Nino Manfredi (che per me sarà sempre Mastro Geppetto), Rita Pavone, Corrado, Gino Bramieri, Macario (indimenticabile nella pubblicità del panettone Galup) e molti altri.
Di Raimondo e Sandra la prima immagine, o meglio video, che mi torna alla mente è la sigla di chiusura della trasmissione “Noi … no”, “Ma quant'è forte Tarzan”.

Quanti ricordi affiorano adesso che ho 37 anni su quegli anni dell'infanzia, trascorsi con Sbirulino, Calimero, "Supergulp, fumetti in tv" e il gruppo TNT, Goldrake & co., aspettando il sabato sera per guardare i cartoni di Scacciapensieri alla TV Svizzera.



Oggi, pochi mesi dopo Raimondo, se ne va anche Sandra e sento un po' un nodo alla gola.
Per me rimangono la coppia inossidabile che sdrammatizzava la vita e viveva il proprio amore in modo sincero e personalissimo …. un abbraccio grande.
Ciao Sandra e Raimondo.

Nessun commento: