Cerca nel blog

mercoledì 2 luglio 2008

Un bel film...Lost in Translation.



Il Giappone, che amo come non mai dopo aver visto questo splendido film, non poteva non essere lo sfondo di una storia così delicata.

Il paese di confine dove tutto finisce e tutto ricomincia, dove il cielo è più alto e ti senti perso, meravigliosamente sollevato da un vento tutto nuovo.
Ho vissuto delle splendide emozioni ripensando al film quando ero in Giappone l'anno scorso, una magia.
Mi commuovo sempre....

2 commenti:

acidburn ha detto...

che bello...rendi molto l'idea con le cose che hai scritto sul GIappone...a me sembra di esserci già stata anche solamente guardando questo film bellissimo, dolce e poetico e nello stesso tempo modernissimo...bello bello e gli attori sembrano nati per fare quelle parti!:)

Scarabocchio Girl ha detto...

..e chissà quante altre ne scoprirai di cose in Giappone con la Mariko!!! L'avventura è solo all'inizio...