Cerca nel blog

sabato 2 agosto 2008

Sabato triste...

In questo pensiero faccio riferimento ad un virtuale interlocutore che ho chiamato "M".


Stasera papà è tornato a casa presto e non si reggeva quasi in piedi … mi ha detto che era fiacco e l'ho visto quasi piangere … mi ha strappato il cuore “M”, strappato via … capisci????
Lo sa che sta male e ha paura cazzo … anche io …. mi sento impotente … prego Dio che mi aiuti … che non sia così crudele con noi … non posso vedere papà debole, lui è la mia forza, chi mi dice che si sistemerà tutto, che non c’è da preoccuparsi, fin da quando ero bambino, ma ora se ne sta andando … è la mia famiglia “M”, la mia famiglia …. la cosa più unica e solo mia al mondo.
Mi appartiene e mi sta scivolando via.
Lui è la mia forza, i miei ricordi, porta con sé la mia vita.
Come posso vivere in un mondo senza più la sua voce???? E quella di mia madre?????
Non voglio che finisca così, non voglio che perda la sua meravigliosa dignità …. Perché … perché … perché …?
Io gli voglio bene, mio Dio quanto … non puoi immaginare.

2 commenti:

Scarabocchio Girl ha detto...

Dai Pizza, i brutti momenti piano piano passano...e so che tu ce la puoi fare..il resto, ciò che penso, lo sai già!

mevius75 ha detto...

Se posso, parla con lui. Di tutto. Gambare!

"Allora, questa è la fine, ma è anche l'inizio di una storia che è la mia vita e di cui mi piacerebbe ancora parlare con te per vedere insieme se, tutto sommato c'è un senso." T.Terzani

"Get to know your parents, you never know when they'll be gone for good."
http://www.generationterrorists.com/quotes/sunscreen.html


http://www.dayswithmyfather.com/